Questa scuola trae le sue origini da fonti sia dirette che indiret-te. Da un lato, un'analisi approfondita delle incisioni dei grandi cantanti attivi a cavallo fra la seconda metà dell'Ottocento e la pri-ma parte del Novecento ci offre un resoconto indiretto della tra-dizione protoromantica - un periodo di gran lustro nella storia del-l'esecuzione vocale. Abbiamo, poi, una tradizione diretta traman-dataci dal maestro Mihail Schwarz, cantante ed insegnante rus-so, che dedicò gran parte della sua vita allo studio dei grandi cantanti italiani - quali Mattia Battistini, Luisa Tetrazzini e Titta Ruffo - durante la loro permanenza al Teatro Maryinsky di San Pietroburgo.
Titta Ruffo
Claudia Muzio
Luisa Tetrazzini
Rosa Ponselle
Maryinsky Theater Mattia Battistini